La Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Oggi non è un venerdì come tutti gli altri: nella “Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, soltanto sei bambini hanno il diritto di entrare nell’Arena per allenarsi insieme a un istruttore FIDAL (Francesco Adamo) e a due istruttrici di sostegno (Beatrice Zuffi e Greta Mortara).


Atletica Meneghina è nata con lo scopo di garantire e diffondere il diritto allo sport, fondamentale per il benessere e lo sviluppo psicofisico di ciascuno, ma le leggi attualmente ci consentono di aprire il portone dell’Arena solo per quest’eccezione. Con la speranza di rivedervi tutti al più presto pubblichiamo, contenti di ricordarli e di praticarli, i dieci punti della “Carta dei diritti dei bambini e dei ragazzi allo sport” (O.N.U. 1992):


•Diritto di divertirsi e giocare

•Diritto di fare dello sport

•Diritto di beneficiare di un ambiente sano

•Diritto di essere guidato da persone competenti

•Diritto di seguire allenamenti adeguati ai miei ritmi

•Diritto di misurarmi con giovani di uguale capacità

•Diritto di partecipare a competizioni adeguate alla mia età

•Diritto di praticare sport in assoluta sicurezza

•Diritto di avere i giusti tempi di riposo